//Cinto Euganeo
Cinto Euganeo2018-07-02T06:50:39+00:00

Cinto Euganeo

Cinto Euganeo  è un comune italiano della provincia di Padova situato a sud-ovest del capoluogo di provincia; è un comune sparso in quanto la sede comunale è a Fontanafredda una località di questo comune. Nel comune di Cinto Euganeo è presente il  Museo Geopaleontologico di” Cava bomba”,  ex fornace dell’ 800 per l’estrazione e produzione della calce, testimonianza dell’ attività  del passato tipica dei Colli Euganei. Nel 1974 furono scoperti dei reperti fossili risalenti al Cretaceo Superiore e,  grazie a un meticoloso restauro, l’ex fornace oggi è sede del museo geopaleontologico. E’ diviso in tre aree :  sezione geologica  dedicata ai vari cambiamenti avvenuti nei Colli Euganei nelle varie ere geologiche, la sezione della mineralogia con raccolte di fossili, gemme, rocce provenienti da tutto il mondo e la sezione della prestigiosa collezione “ Da Rio” ossia composta da rocce, minerali e fossili  che furono raccolti alla fine del Settecento e  inizio metà Ottocento. Inoltre si possono trovare collezioni private tra cui la collezione Demo e la collezione Girardi.  Infine è presente un parco geologico esterno con riproduzioni di animali preistorici come l’alliosauro, l’apatosauro, l’ androsauro  e rocce. Sempre nel comune di Cinto Euganeo, si può visitare  la chiesa di San Bartolomeo che  sorge nel borgo di Valnogaredo, amena frazione nei Colli Euganei.  E’ uno dei più interessanti monumenti religiosi del Settecento.  Fu realizzata dalla nobile famiglia Contarini  insieme con la canonica che si trova nei pressi della Villa Contarini che a tutt’oggi  costituisce il fulcro del paese. Nel 1758 i fratelli  Angelo e Giulio Contarini fecero ricostruire la chiesa in quanto la precedente era cadente e a causa dell’ aumento del numero dei  parrocchiani era diventata insufficiente ad ospitarli, mentre la Villa, adiacente alla chiesa passò a vari eredi fino ai Zorzi che dimostrarono disinteresse per la nomina del parroco, e nel 1876 l’ Episcopato padovano fece suo questo diritto.

Le targhe letterarie di Cinto Euganeo